PDA

Visualizza Versione Completa : Limitatore di velocità obbligatorio?



alex86
07-11-07, 19:02
Il ministro dei trasporti ha proposto di far inserire alle case automobilistiche un limitatore della velocità conforme al massimo italiano (150, stando al codice della strada, ma non ancora applicato).

Io personalmente non la reputo una decisione molto saggia. Se io avessi un'emergenza e dovessi trasportare mia madre, la mia ragazza o qualcun altro in ospedale non avrei diritto a cercare di fare il più presto possibile per salvargli la vita? Sappiamo bene che in questo paese in certe zone d'Italia se devi aspettare un'ambulanza rischi anche di morire (il caso del giovane calabrese ce lo ha dimostrato).
Il codice della strada prevede che in caso d'emergenza i cittadini siano autorizzati a superare i limiti di velocità, perché un ministro della repubblica non pensa a tutte le ipotesi prima di parlare?

Questa notizia è anche il tema delSONDAGGIO di SKY TG 24 (http://www.skylife.it/html/skylife/tg24/home.html)

Bluecrush
07-11-07, 19:06
Per me se la puo' prendere nel didietro lui e il limitatore ( io non vado troppo veloce sia ben chiaro )

Tuner
07-11-07, 19:19
...e se, disgraziatamente, il limitatore entra in funzione, non solo in caso di emergenza, ma per errore, cioè guasto o difetto, chi risponde dei danni a cose e persone?
Forse il ministro?
Abbiamo strade vecchie, pericolosissime e senza manutenzione, autostrade inadatte ad un volume di traffico pesante che non ha uguali al mondo. Su altre arterie ci sono invece limiti incongrui che servono solo a far cassa ai comuni, quando gli stessi non provvedono addirittura a manomettere autovelox e fotored.
...o forse, qualche "dittarella", deve diventare grande producendo un dispositivo da rendere obbligatorio su tutte le auto?:eusa_think:

alex86
07-11-07, 21:07
...e se, disgraziatamente, il limitatore entra in funzione, non solo in caso di emergenza, ma per errore, cioè guasto o difetto, chi risponde dei danni a cose e persone?
Forse il ministro?
Abbiamo strade vecchie, pericolosissime e senza manutenzione, autostrade inadatte ad un volume di traffico pesante che non ha uguali al mondo. Su altre arterie ci sono invece limiti incongrui che servono solo a far cassa ai comuni, quando gli stessi non provvedono addirittura a manomettere autovelox e fotored.
...o forse, qualche "dittarella", deve diventare grande producendo un dispositivo da rendere obbligatorio su tutte le auto?:eusa_think:

Non fa una piega, anche se dubito che le case automobilistiche facciano passare una proposta del genere. Che senso avrebbe avere tanti modelli e tante cilindrate quando le automobili alla fine avrebbero, de facto, un motore di pari potenza massima. La produzione dei motori (e tutto l'indotto), quindi, andrebbe a farsi benedire...Il mercato sarebbe alterato seriamente.

intruder800
07-11-07, 23:20
Non fa una piega, anche se dubito che le case automobilistiche facciano passare una proposta del genere. Che senso avrebbe avere tanti modelli e tante cilindrate quando le automobili alla fine avrebbero, de facto, un motore di pari potenza massima. La produzione dei motori (e tutto l'indotto), quindi, andrebbe a farsi benedire...Il mercato sarebbe alterato seriamente. :5eek: me dovete spiegare perche devono fare automobili che vanno a 200-300 km.all'ora:eusa_wall: con lacrisi del petrolio, il costo,l'inquinamento:eusa_wall: via tutte le macchine:5eek: sò troppe............non se cammina piuuuuu

dj GCE
07-11-07, 23:42
Oltretutto, perché fare delle auto che hanno dei motori la cui massima velocità non può mai essere sfruttata perché oltre i limiti di velocità?
Io sarei favorevole, ma dati numerosi casi in cui è meglio premere l'acceleratore, direi d'installarlo solo a chi ha avuto la patente ritirata per colpa dell'eccessiva velocità...

alex86
08-11-07, 00:52
perché fare delle auto che hanno dei motori la cui massima velocità non può mai essere sfruttata
Sì che può essere sfruttata: nei circuiti privati e pubblici, nonché nelle aree private chiuse al traffico.

Spetta al singolo, al cittadino, accendere il cervello. Allo stato spetta il compito di reprimerlo qualora non lo facesse. Non è suo diritto sostituirsi ai singoli.

Non è pensabile che lo stato inserisca un dispositivo per sottrarre uno dei diritti dei cittadini: la libertà di scelta (che finisce dove inizia quella altrui).


via tutte le macchine sò troppe............non se cammina piuuuuuparli tu che vivi in un paesino (se non ricordo male)? E io che abito a Roma, la città più trafficata, che dovrei dire?

Se la gente si sposta con i mezzi privati ci sono dei motivi:
-primo tra tutti i trasporti pubblici inefficienti dal punto di vista qualitativo
-mezzi pubblici insicuri
e molti altri motivi che se iniziassi ad elencarli tutti finiremmo OT.

Tuner
08-11-07, 10:10
Premesso che in Germania dove su alcuni tratti autostradali non ci sono limiti la casistica degli incidenti è migliore di quella nostrana, da noi i limiti son messi a casaccio e servono soprattutto a declinare responsabilità od ai comuni per far cassa. Sono dell'idea che quando si appone un limite questo vada SEMPRE rispettato ma sono anche dell'idea che quando si appongono limiti di velocità assurdi si DISEDUCA al rispetto delle norme. In Italia tutti infrangono i limiti, anche perchè spesso non è materialmente possibile rispettarli.
Non vedo perchè un veicolo liberamente circolante in Europa dovrebbe avere in Italia un limitatore della velocità.
Invece di pensare ad un limitatore di velocità, si potrebbe accelerare l'introduzione nelle auto di un dispositivo simile alla cosiddetta "scatola nera" sugli aerei.
In Italia ci si attiva sempre per punire e reprimere l'automobilista ma non si fa mai nulla per punire e reprimere chi lascia le strade in pessime condizioni e non fa nulla per migliorare una situazione in cui il pericolo principale non è affatto la velocità bensì il numero enorme ed incongruo di veicoli per trasporto merci che circola e una rete viaria vetusta, spesso in pessime condizioni, inadatta alle dimensioni dei veicoli moderni ed al volume di traffico.:evil5:

intruder800
08-11-07, 12:51
Premesso che in Germania dove su alcuni tratti autostradali non ci sono limiti la casistica degli incidenti è migliore di quella nostrana, da noi i limiti son messi a casaccio e servono soprattutto a declinare responsabilità od ai comuni per far cassa. Sono dell'idea che quando si appone un limite questo vada SEMPRE rispettato ma sono anche dell'idea che quando si appongono limiti di velocità assurdi si DISEDUCA al rispetto delle norme. In Italia tutti infrangono i limiti, anche perchè spesso non è materialmente possibile rispettarli.
Non vedo perchè un veicolo liberamente circolante in Europa dovrebbe avere in Italia un limitatore della velocità.
Invece di pensare ad un limitatore di velocità, si potrebbe accelerare l'introduzione nelle auto di un dispositivo simile alla cosiddetta "scatola nera" sugli aerei.
In Italia ci si attiva sempre per punire e reprimere l'automobilista ma non si fa mai nulla per punire e reprimere chi lascia le strade in pessime condizioni e non fa nulla per migliorare una situazione in cui il pericolo principale non è affatto la velocità bensì il numero enorme ed incongruo di veicoli per trasporto merci che circola e una rete viaria vetusta, spesso in pessime condizioni, inadatta alle dimensioni dei veicoli moderni ed al volume di traffico.:evil5: :eusa_naughty: se vai ad 80 ti fermi in pochi metri...................se vai a 180 potresti anche decollare...........:eusa_naughty: io sono per un cambio drastico:5eek:

gabro74
08-11-07, 13:26
Premesso che in Germania dove su alcuni tratti autostradali non ci sono limiti la casistica degli incidenti è migliore di quella nostrana, da noi i limiti son messi a casaccio e servono soprattutto a declinare responsabilità od ai comuni per far cassa. Sono dell'idea che quando si appone un limite questo vada SEMPRE rispettato ma sono anche dell'idea che quando si appongono limiti di velocità assurdi si DISEDUCA al rispetto delle norme. In Italia tutti infrangono i limiti, anche perchè spesso non è materialmente possibile rispettarli.
Non vedo perchè un veicolo liberamente circolante in Europa dovrebbe avere in Italia un limitatore della velocità.
Invece di pensare ad un limitatore di velocità, si potrebbe accelerare l'introduzione nelle auto di un dispositivo simile alla cosiddetta "scatola nera" sugli aerei.
In Italia ci si attiva sempre per punire e reprimere l'automobilista ma non si fa mai nulla per punire e reprimere chi lascia le strade in pessime condizioni e non fa nulla per migliorare una situazione in cui il pericolo principale non è affatto la velocità bensì il numero enorme ed incongruo di veicoli per trasporto merci che circola e una rete viaria vetusta, spesso in pessime condizioni, inadatta alle dimensioni dei veicoli moderni ed al volume di traffico.:evil5:

Quoto per la scatola nera, sarebbe sicuramente un'ipotesi da non sottovalutare, anche in caso di incidenti.
Per quello che riguarda la colpa scaricata alla strada...beh, certo, non sono mantenute in buone condizioni, ma l'automobilista o il motociclista o chi per esso deve essere in grado di valutare i rischi e moderare la velocità.
Lo stesso dicasi per l'incolpare il camion. Qui in Italia sembra che la colpa non sia mai MIA, ma sempre dell'ALTRO. Se vai su forum di moto sono tutti contro agli automobilisti, se vai su un forum di auto via addosso ai camionisti, sui camion si da contro ai camper ecc.. ecc..
Se ogniuno di noi cominciasse a prendersi le proprie responsabilità forse non ci sarebbe bisogno di dare man forte ai comuni con nuovi stratagemmi rubasoldi come autovelox selvaggi ecc.. ecc..
Cominciamo a rispettare quei limiti che ci sembrano assurdi, quando chi ci governa capirà che non fanno più un centesimo con autovelox e fotored e siamo diventati maturi puo' essere che comincino a non "bastonarci" più.

Tuner
08-11-07, 14:34
Rispettando quei limiti assurdi l'Italia letteralmente si ferma, perchè andare dal punto A al punto B non sarebbe più possibile nei tempi previsti e con costi sostenibili.;)
L'automobilista o il motociclista non possono andare a passo d'uomo e scendere dal veicolo per verificare se c'è una buca profonda 20cm non segnalata e quindi procedere....
L'uomo con la bandierina che controllava ed avvisava precedendo l'arrivo del veicolo non è compatibile all'anno 2007.
Se le autostrade hanno il limite dei 130 e le strade extraurbane di 90Km/h, quella è l'andatura prudenziale a cui va adattata la strada e per la quale va fatta manutenzione. Ogni altro limite dovrebbe essere associato a condizioni eccezionali o straordinarie che dovrebbero essere limitate nel tempo.
Chi amministra non può apporre il limite dei 30 per cautelarsi e declinare ogni responsabilità. In una strada a 4 corsie con spartitraffico e svincoli non si appone il limite dei 50Km/h se non quando si è in malafede e si conta di far cassa al bisogno.:eusa_naughty:



Cominciamo a rispettare quei limiti che ci sembrano assurdi, quando chi ci governa capirà che non fanno più un centesimo con autovelox e fotored e siamo diventati maturi puo' essere che comincino a non "bastonarci" più.

paridee
08-11-07, 16:14
Rispettando quei limiti assurdi l'Italia letteralmente si ferma, perchè andare dal punto A al punto B non sarebbe più possibile nei tempi previsti e con costi sostenibili.;)
L'automobilista o il motociclista non possono andare a passo d'uomo e scendere dal veicolo per verificare se c'è una buca profonda 20cm non segnalata e quindi procedere....
L'uomo con la bandierina che controllava ed avvisava precedendo l'arrivo del veicolo non è compatibile all'anno 2007.
Se le autostrade hanno il limite dei 130 e le strade extraurbane di 90Km/h, quella è l'andatura prudenziale a cui va adattata la strada e per la quale va fatta manutenzione. Ogni altro limite dovrebbe essere associato a condizioni eccezionali o straordinarie che dovrebbero essere limitate nel tempo.
Chi amministra non può apporre il limite dei 30 per cautelarsi e declinare ogni responsabilità. In una strada a 4 corsie con spartitraffico e svincoli non si appone il limite dei 50Km/h se non quando si è in malafede e si conta di far cassa al bisogno.:eusa_naughty:
mamma mia ti faccio un quotone megagalattico, io abito vicino Roma e ci sono dei limiti assurdi...

Digitsatmania
10-11-07, 11:36
io farei innalzare l'eta' per il conseguimento della patente di guida e far rispettare in pieno le pene previste e maggiori controlli sulla strada anche se devo essere sincero su certe strade il limite di velocita dovrebbe essere rivisto certo pero' che chi supera i 130 da bambino voleva fare il pilota.....